Valle Argentera in camper

Era una delle mete papabili per questo fine settimana. La Valle Argentera è una valle alpina secondaria alla Val di Susa situata nella parte occidentale del Piemonte, all’interno del territorio del comune di Sauze di Cesana percorsa quasi interamente dal torrente Ripa che si fa largo tra larici e verdi prati. In questa stagione è ideale per gli amanti del trekking, delle escursioni in MBT ma anche semplicemente per passare una giornata all’aria aperta a tu per tu con la natura.

Certo è che la possibilità di percorrerla in auto la rende in alcuni punti e soprattutto in alcuni periodi dell’anno oltre che nei fine settimana, non poco affollati, nonostante il pedaggio richiesto per i mezzi motorizzati (5 euro per le auto e 10 per i camper) che intendono percorrere la Strada Comunale della Valle Argentera tra le ore 9.00 e le ore 17.00. e l’accesso limitato a 350 veicoli.

Per raggiungerla potete percorrere l’autostrada E70 fino a Oulx e poi imboccare la SS24 in direzione Cesana Torinese. Da qui percorrete la SP215 fino al bivio per l’ingresso alla valle all’altezza del Ponte Terribile.

Raggiungiamo la valle in mattinata e ne percorriamo una parte in camper fino al parcheggio riservato proprio ai veicoli ricreazionali. All’ingresso ci hanno indicato quest’area per la sosta ma ogni zona parcheggio può essere utilizzata. Lasciato il camper abbiamo iniziato a percorrere il resto della valle a piedi con destinazione il rifugio Alpe Plane (circa un’ora).

Strada facendo ci rendiamo conto che proseguendo lungo la valle ci sono punti di sosta sicuramente migliori e meno frequentati tanto che al ritorno dalla nostra escursione decidiamo di spostarci.

Prima di raggiungere il rifugio, sosta all’alpeggio Gaces dove facciamo acquisti di prodotti tipici. Raggiungiamo il rifugio Alpe Plane dove per chi volesse è possibile pranzare, anche se nei fine settimana obbligo di menù fisso a 25 euro comprendenti taglieri di affettati, formaggi, polenta concia, spezzatino dolce della casa, caffè, ammazza caffé, insomma un pranzo nuziale in quota.

Noi eravamo attrezzati per il pranzo al sacco e scendendo verso valle lo consumiamo tranquillamente in riva al torrente, baciati del sole ed accarezzati da un fresco venticello di montagna. Nel pomeriggio torniamo sui nostri passi e recuperiamo il camper per spostarci più avanti nella valle scegliendo come sistemazione la zona proprio vicino alla malga ed in riva al torrente. Se venite quassù il nostro consiglio è proprio quello di proseguire quasi fino a fondo valle, troverete sicuramente posto dove sostare in tutta tranquillità e lontano dai turisti del fine settimana che soprattutto in estate non mancano.

Come detto qui avete la possibilità di fare qualsiasi attività all’aria aperta, diverse sono le escursioni possibili ma anche il semplice oziare è assolutamente permesso e di sicuro aiuta alla rigenerazione del corpo e della mente.

1
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *