Ritorno al nord

Il 10 luglio era una data tanto attesa perche in quel giorno avrebbero deciso se aprire o meno le frontiere norvegesi al turismo europeo e soprattutto avremmo saputo se l’Italia sarebbe rientrata nella lista di quelle nazioni i cui abitanti avrebbero potuto raggiungere la Norvegia senza quarantene o vincoli particolari.

L’esito come molti di voi sapranno, è stato positivo e quindi quello che sembrava essere un viaggio da rimandare a data da destinarsi è tornato ad essere in cima alla lista per le prossime vacanze estive.

Quindi se non sopraggiungeranno eventi particolari, in agosto ripercorreremo la strada che ci ha portato in Norvegia la scorsa estate ed andremo a completare quel tour che lo scorso anno si era fermato al Circolo Polare Artico.

Obiettivi principali di questo ritorno al nord, saranno prima Capo Nord e poi le Isole Lofoten, quindi daremo spazio a quella parte del paese che si sviluppa oltre il circolo polare con tutte le attrazzioni naturali e non che la contraddistinguono.

visitnorway.it

A differenza di quanto inizialmente programmato, eviteremo la salita verso nord attravreso la Svezia, attualmnete in black list tra i paesi scandinavi, ripercorrendo così parte del percorso dell’anno precedente. Sarà un lungo trasferimento fino all’estremità del continenete per poi scendere gradualmente e fermarsi laddove, occhio e guida turistica alla mano ci indicheranno luoghi che non possono essere oltrepassati senza dedicare un po’ di tempo del nostro sia pure breve viaggio.

visitnorway.it

Ora quindi sfrutteremo questi ultimi giorni di luglio per ridefinire questo nostro viaggio verso nord il cui itinerario era stato abbozzato ma mai definitivamente completato, convinti del fatto che avremmo dovuto cercare una meta alternativa per la nostra prossima vacanza.