Siviglia: cosa vedere

Se c’è una città che su tutte è rimasta nel cuore durante il viaggio in Andalusia, questa è sicuramente Siviglia. Ammetto che non è stato facile stilare una classifica dei luoghi visitati in quel viaggio, ma Siviglia ha fatto nascere in noi una empatia particolare tanto che abbiamo desiso di prolungare di un ulteriore giorno la nostra permanenza, non per visitare qualcosa in particolare, ma solo per il piacere di vivere quella città.

La capitale dell’Andalusia, nel profondo sud della Spagna, è una città che invoglia il visitatore a visitarla con calma passeggiando tra le vie del centro alla ricerca delle importatnti attrazioni storico culturali che la caratterizzano. Ecco un elenco di luoghi assolutamente da visitare.

La Cattedrale e la Giralda

E’ una delle più grandi cattedrali gotiche dell’occidente, costruita sull’antica moschea di Almohadi ed è composta da cinque navate. Al suo interno riposano i resti mortali di Cristoforo Colombo. Al suo esterno si trova la Giralda (detta anche torre del Balistrieri) originariamente un minareto trasformato poi in campanile della cattedrale stessa.

L’Alcazar

L’Alcazar di Siviglia, in spagnolo Reales Alcázares de Sevilla, è un palazzo reale situato in centro città, progettato e costruito dai Mori. E’ un esempio perfetto di architettura mudejar, ed è la residenza reale ancora in uso più antica d’Europa. Assieme alla Cattedrale e all’Archivio delle Indie è stato dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1987.

Plaza de España

Plaza de España è una delle più belle attrazioni di Siviglia, costruita per l’Esposizione Iberoamericana del 1929 è diventata una delle immagini simbolo della città. Questo complesso si sviluppa su 50 mila metri quadrati, e ospita la piazza ovale, un edificio di mattoni dalla forma semicircolare in stile rinascimentale-neoclassico con 2 torri, e un canale lungo 515 metri attraversato da 4 ponti che rappresentano i quattro antichi regni di Spagna.

La Torre dell’Oro

La Torre del Oro di Siviglia è un’antica torre di guardia alta 36 metri posta lungo la riva sinistra del fiume Guadalquivir. Il suo nome si deve forse ad una antica copertura di tegole dorate o alla luminosità dei suoi muri dovuta ad una miscela di malta di calce e paglia. La torre oggi ospita il Museo Navale di Siviglia.

Il Metropol Parasol

Il Metropol Parasol è un progetto urbano di riqualificazione di Plaza de la Encarnacion ed è diventato una delle icone moderne della città. Questa bizzarra costruzione di dimensioni colossali si trova nel centro della capitale ed è realizzata con 6 enormi coperture di legno.

La Casa di Pilato

La Casa di Pilato è un capolavoro dell’arte rinascimentale del XV secolo, L’edificio del 1533 è un miscuglio di stili e ha tra le altre attrazioni uno spledido patio con 24 arcate, statue romane e pareti decorate in stile mudejar.

La Plaza de Toros

La Plaza de Toros di Siviglia è conosciuta anche come la Maestranza, e può ospitare ben 14 mila posti a sedere, ed è proprio qui che si svolgono le principali corride di tutta la Spagna. L’arena di Siviglia fu costruita nel 1749 e sostituì la precedente struttura di forma rettangolare nell’attuale forma ovale.

Quartiere di Santa Cruz

Vicoletti, splendide piazze, patios pieni di fiori, monumenti e una meravigliosa prospettiva della Giralda. Il quartiere di Santa Cruz regala immagini di Siviglia che difficilmente si potranno dimenticare.

Il flamenco

Se volete immergevi totalmente nel clima di questa splendida città, ritagliarvi il tempo per assistere ad uno spettacolo di flamenco. Nel centro di Siviglia ci sono diverse opportunità per assistere ad uno spettacolo di questa danza tradizionale dalle antiche radici.