Dolomiti: tre cime e relax

E’ da un po’ di tempo che parliamo di tornare sulle Dolomiti e più precisamente in Val Pusteria per un soggiorno al Camping Olympia di Dobbiaco.

big_20140826025422_p19096286t1rhc18n81pse12ql1oh4t

Questo 2017 ci riserva una serie di ponti interessanti durante i quali potrebbe essere inserita questa uscita primaverile in montagna.

La volontà sarebbe quella di ripetere l’escursione fatta quando si era giovani, intorno alle tre cime di Lavaredo. Per carità nulla di così estremo, anzi, ma il fascino di quelle montagne è indubbiamente unico e pensare di passare una giornata ai piedi delle tre cime ci fa tornare indietro di una ventina d’anni o forse più.

L’idea è quella di soggiornare al camping Olympia in quanto ottima struttura e comunque comoda per raggiungere in auto il rifugio Auronzo. Da qui zaino in spalla e telecamera al collo inizieremmo il nostro giro intorno alle tre cime, con tanto di sosta per il pranzo, rigorosamente al sacco, abbandonati alle pendici delle cime, ammirando il panorama tutto intorno.

Il giro completo senza soste non credo che duri più di 3 ore, ma onestamente poco importa avendo tutta la giornata a disposizione.

La scelta del campeggio di Dobbiaco, non è casuale, infatti l’idea sarebbe quella di utilizzare al terminw dell’escursione, una volta rientrati in campeggio, il centro benessere del camping. Cosa c’è di meglio di un po’ di relax nella piscina riscaldata, o di un massaggio o della fantastica sensazione di benessere dopo una sauna finlandese?

finnische-sauna

Per chiudere poi in bellezza cenetta a due, volendo nel ristorante del campeggio, prima di abbandonarsi nelle braccia di Morfeo osservando le stelle dall’oblo della nostra roulotte.

Il giorno sucessivo quattro passi per Dobbiaco, una grigliata in veranda oppure una pedalata lungo la stupenda e panoramica ciclabile della val Pusteria.

B-2514-fahrrad-radwege-pustertal-piste-ciclabili-val-pusteria

Per staccare la spina direi possa essere un buon programma, quattro giorni nello splendore delle dolomiti a contatto con la natura, giusto per rigenerarsi un po’ prima di ributtarsi nella quotidianità cittadina.