Idea caravan

La vacanza in campeggio è una formula che si è sempre sposata con la nostra idea di viaggio. Dopo anni di campeggio in tenda è nata però l’esigenza di proseguire con le vacanze “all’aria aperta” ma cercando di migliorarne il comfort. L’alternativa più logica per questo connubio,” aria aperta e comfort” abbiamo ritenuto fosse la roulotte o caravan. Sicuramente ci sarà qualcuno che potrebbe dissentire ed inserire di diritto come scelta primaria, il camper. Nessun problema, liberi di pensarla diversamente. Di sicuro la scelta sul veicolo ricreazionale deve essere ben ponderata e non si deve limitare alla futile diatriba, meglio una o l’altro.
Quando abbiamo deciso di acquistare la nostra prima roulotte, abbiamo valutato alcune variabili che hanno poi determinato la scelta finale, della quale ad oggi non siamo minimamente pentiti, anzi. Vogliamo quindi condividere con voi, soprattutto se siete in procinto di acquistare una caravan, le motivazioni della scelta. Una delle prime considerazioni per poi iniziare a guardarsi intorno è se si vuole acquistare un veicolo nuovo oppure se valutare un eventuale usato. La differenza sostanziale in questo caso è sicuramente il prezzo, pero occhio alle condizioni dell’usato, anche quelle che non si vedono come ad esempio le infiltrazioni. Altra condizione riguarda il tipo di utilizzo che farete della vostra roulotte. C’è chi, come noi è in continuo movimento o chi preferisce vacanze più rilassanti trascorrendo l’intero periodo in una unica struttura. C’è poi da capire la stagionalità delle uscite in caravan, se solo estive o come molti anche invernali magari sulla neve per una settimana bianca? In questo ultimo caso è necessario tenere conto di alcune caratteristiche del mezzo come la coibentazione e un riscaldamento canalizzato e perchè no un boiler. Da non sottovalutare e infine la cifra che si vuole investire per l’acquisto, perchè in base alla marca ed alla pianta si parte da 10.000 per salire anche oltre i 25.000 euro
Sulla scelta della marca c’è da impazzire ad ascoltare i pareri di tutti, anche perchè spesso sono giudizi soggettivi e di cuore. Giusto ascoltarli, raccogliere informazioni da tutti ma poi andate a vedere di persona e toccare con mano i vari modelli per rendervi conto delle differenze di costruzione ed allestimento dei vari costruttori. Sicuramente le marche più gettonate sono Fendt, Hobby, Knaus, poi ci sono le francesi tante volte sottovalutate ma che come inizio potrebbero offrire un buon rapporto qualità prezzo. Naturalmente ci sono altre case costruttrici di ottimo livello come le Hymer oppure le Tabbert ma anche le Adria o per rimanere nel gruppo francese Trigano le sorelle Caravellair e Sterckeman.
La scelta della marca dipende quindi dal gusto personale, dalla percezione che si ha toccando con mano il mezzo e dalla cifra a disposizione per l’acquisto.
Per quanto riguarda invece la pianta, anche qui i pareri discordanti si sprecano. C’è chi non può fare ameno del letto matrimoniale fisso, chi vuole la doccia separata dal bagno, chi non vuole assolutamente i letti a castello, insomma il gusto personale la fa da padrona anche se, in questo caso, una variabile può essere il numero di persone che compongono il nucleo familiare. Come per la casa costruttrice, vale la regola di vedere con i propri occhi le diverse soluzioni anche per farsi un’idea delle disposizioni interne e soprattutto degli spazi, in funzione anche di quello che sarà l’utilizzo che ne farete. C’è un ultimo aspetto che non va affatto trascurato, ovvero con quale auto trainerete la vostra roulotte. La capacità di traino dell’auto vincolerà la vostra scelta. Ricordate quindi, di controllare il libretto della vostra auto prima di acquistare una roulotte che potrebbe, altrimenti, essere fuori portata, fuori legge e quindi anche pericolosa per voi e per gli altri.
Nonostante tante variabili ci sono però dei punti fermi che fanno propendere per l’acquisto della caravan come mezzo ricreazionale a discapito dei più quotati e diffusi (in Italia) camper.
Costo di acquisto decisamente inferiore, costi di manutenzione minimi, risparmio sul costo di bollo, assicurazione ed eventuale passaggio di proprietà, abitabilità maggiore e soprattutto la disponibilità dell’auto per qualsiasi spostamento. Direi che questi pochi ma fondamentali punti siano sufficienti a far pendere l’ago della bilancia della vostra scelta verso la roulotte, una scelta che sicuramente non rimpiangerete e che vi permetterà di vivere le vacanze in libertà ed a contatto con la natura.

Qui di seguito i link dei siti web di alcune delle principali case costruttrici,
dove iniziare a curiosare sui modelli, caratteristiche, piante ed in alcuni casi prezzi di vendita.

adria buerstnercaravellair fendt hobby hymer knaus steckerma tabbert weinsberg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *