La costa di granito rosa

La costa di granito rosa

Se la vostra meta un giorno sarà la Bretagna, non dimenticavi di questo luogo.

Durante il nostro giro nel nord della Francia, ci siamo fermati a Ploumanac’h, una stazione balneare del dipartimento delle Côtes d’Armor, proprio con l’intento di ammirare e fotografare i famosi enormi massi di granito rosa, conosciuti ormai in tutto il mondo e modellati negli anni dal vento e dal mare.

Lo spettacolo che vi troverete di fronte, in alcuni momenti, risulterà quasi surreale, facedndo di questo luogo un angolo di costa straordinariamente bello ed unico.

Ma andiamo con ordine e partiamo dall’inizio. Tenendo conto che il tratto di costa che ci interessava esplorare era quello compreso tra le spiagge di Saint-Guirec e Trestraou, noi abbiamo deciso come punto d’appoggio Perros Quirec e se avete un veicolo ricreazionale, a pochi passi dalla spiaggia c’è il Camping du Domaine de Trestraou strategicamente perfetto per l’escursione lungo un tratto del sentiero dei Doganieri, conosciuto anche come GR34.

Il percorso che costeggia il mare tra massi di granito rosa dalle forme più strane, non presenta alcuna difficoltà, l’unico consiglio un paio di scarpe da ginnastica ai piedi ed una verifica degli orari delle maree, in quanto questo giro vi consiglio di farlo con l’alta marea.

Lungo il percorso incontrerete massi dalle forme più stravaganti come alcune rinominate, per la loro somiglianza al Cappello di Napoleone, alla Capanna degli Innamorati oppure al Fungo, a voi l’arduo compito di scoprirli lungo il percorso.

Gli scorci meritevoli di una sosta e di uno scatto sono davvero tanti, calcolate quindi una buona mezza giornata tra andare e tornare, ma anche di più se dicidete per un pranzo al sacco lungo il percorso, magari baciati dal caldo sole d’agosto eventualmente al riparo dal vento dietro uno dei tanti massi rosa.

Il nostro giro si è concluso al faro Phare de Men Ruz ma potete tranquillamente proseguire fino alla spiaggia di Saint-Guirec dove troverete ristoranti e locali per uno spuntino.

Per rientrare alla base potete tranquillamente ripercorrere il sentiero GR34 in senso contrario e scoprire il panorame decisamente diverso a causa della bassa marea. Alla fine è una piacevole passeggiata che si snoda su un sentiero, come detto, semplice ed alla portata di tutti e quindi proprio per questo motivo assolutamente da inserire nella lista delle 10 cose da vedere in Bretagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *