Road to Cornwall

E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia, mancano un paio di settimane e poi sarà Cornwall Tour 2017. Il programma è ormai definitivo ma ve lo sveleremo strada facendo, il traghetto per il Regno Unito è stato prenotato ed ora non resta che aspettare ed intanto preparare la lista delle cose necessarie per questo viaggio itinerante nell’Inghilterra del sud.

Abbiamo letto diversi diari di viaggio, consultato guide, navigato su diversi siti per raccogliere più informazioni possibili su questa penisola, così da selezionare, in base alle nostre esigenze, l’itinerario migliore. Abbiamo dovuto, come sempre, fare delle scelte preferendo alcune località ad altre ma cercando comunque il giusto compromesso.

Si tratterà sicuramente, di una vacanza, dove il rapporto tra uomo e natura sarà molto forte e dove sembrerà in alcuni casi di tornare indietro nel tempo come quando visiteremo quello, che secondo la leggenda, dovrebbe essere il castello di Re Artù e dei suoi famosi cavalieri.

Il clima in Cornovaglia risulta essere piuttosto mite, anche se tenendo monitorato il meteo in queste ultime settimane, le temperature sono ben lontane dal quelle a cui siamo abituati dalle nostre parti. Poco male, sarà sicuramente una fresca estate.

Tra i luoghi da visitare non mancheranno i famosi villaggi di pescatori, le famose spiagge meta spesso degli amanti del surf, così come non mancheranno le affascinanti scogliere a picco sul mare ma anche le città come Truro, la più importante della contea, con i suoi edifici vittoriani, la cattedrale e la City Hall.

La Cornovaglia è famosa anche il trekking grazie alla South West Coast Path un percorso che si estende lungo la costa per circa 1000 km, in uno scenario unico che attraversa diverse regioni. Protagonisti assoluti di questo cammino, del quale percorreremo qualche tratto, saranno sicuramente i paesaggi costieri, la fauna selvaggia e l’oceano atlantico anche se non mancheranno, storia e cultura, attraverso ritrovamenti di altre epoche, forti e castelli che spaziano dall’età del ferro all’epoca della seconda guerra mondiale.

Ma ora fermiamoci qui, non andiamo oltre e aspettiamo di toccare con mano questo ambiente che fino ad oggi abbiamo conosciuto solo virtualmente. Vi terremo aggiornati quotidianamente sull’andamento del viaggio condividendo quasi in tempo reale immagini ed emozioni.

A presto

Seguici su Facebook CORNWALL TOUR 2017

road2